Estratti Secchi

Erbe Medicinali (Fitoterapia)

Estratti secchi delle piante

Tisane.
Le tisane si ottengono da piante tagliate in pezzi ed essiccate e si preparano tramite infusione o decozione. L'efficacia della Tisana è molto limitata a causa della perdita del fitocomplesso dovuto al procedimento di preparazione.

Polvere
Sono ottenute mediante la macinazione della pianta secca e possono essere:

  • fine;
  • finissime;
  • granulare;
  • grosse;
  • semifine.

I principi attivi presenti sono bassi e la loro efficacia è poco potente.

Tinture.
Per ottenere una tintura si estraggono i principi attivi della pianta secca con alcool; gli inconvenienti di questo procedimento sono:

  • poca palatabilità;
  • l'impossibilità di diluizione con acqua;
  • sconsigliati agli intolleranti all'alcol.

Estratto fluido.
Si ottiene mediante macerazione di un solvente per periodi variabili da pianta a pianta, ed è il procedimento più oconcentrato tra i vari procedimenti liquidi.
Due dei più comuni estratti sono:

  • alcolici (preparati con alcool a 95°);
  • idroalcolici (alcol al 60%-70%);

Tali estratti possono essere utilizzati anche per creare sciroppi.

Estratto secco.
Si inizia partendo dal fluido che viene fatto evaporare ottenendo cosi una  polverina contenente una % altissima di fitocomplessi. Quello che si ottiene viene titolato, ovvero vengono cerniti i vari principi attivi presenti che devono rispettare i livelli dagli enti preposti.










Contatti: info@erbecurative.com