Cosmesi naturale

Erbe Medicinali (Fitoterapia)

Info sulla cosmesi naturale

I detergenti con cui si asporta il trucco sono costituiti da tensioattivi delicati, cocco, palma, soia, amidi, glucosio, saponaria, ippocastano, anche principi lenitivi come la camomilla o estratti di fiori e ortaggi come il cetriolo.

Sono sostanze contenute in un’emulsione legger, composta da oli di germe di grano, sesamo, avocado, jojoba e acqua distillata.

Dopo la pulizia del viso, bisogna tonificare la pelle con lozioni rinfrescanti, idratanti e ammorbidenti che non contengano alcol, addolcita da tiglio, mirto, camomilla, cera d’api o acqua distillata di rosmarino.

Gli occhi vanno struccati con una crema o un gel a base di fiori, polline, miele.

Negli esfolianti ci sono sostanze leviganti, microgranuli di cera d’api o noccioli di albicocca.

Le maschere, molto utili per detergere la cute ed eliminare i residui di maquillage o creme asportando le cellule morte;  vanno applicate almeno una volta alla settimana, sono emollienti, idratanti, per pelli sensibili, astringenti o purificanti a seconda del tipo di pelle. 

Le creme possono essere idratanti, possono essere a base di elicrisio, calendula, amamelide; oppure nutrienti, ricche di burro di karitè, olio di germe di grano, vitamine, olio di avocado, polline, aminoacidi e Sali minerali.

Quelle antinvecchiamento, a base di acidi dolci della frutta, mirtillo-arancio e limone, aiutano l’esfoliazione della cute e levigano la pelle. Ci sono anche creme a base di estratto melismatico che contrasta i radicali liberi.

Per il contorno occhi ci sono creme a base di proteine vegetali, centella asicatica, cera di jojoba, prevengono le rughe, tonificano le palpebre riducendo borse e occhiaie, idratano e ammortiscono. I cosmetici naturali sono efficaci purchè sottoposti a rigorosi accertamenti microbiologici e fisico-chimici.

Anche per il corpo sono disponibili molte creme, ricche di lipidi vegetali e agenti idratanti naturali. Possono contenere la propoli, una sostanza antibatterica che rinfresca e purifica, nutre e idrata, oli di avocado e germe di grano che levigano e ammorbidiscono.

L’ aloe, la calendula, l’avocado filtrano i raggi solari e proteggono dai raggi uv, leniscono, tonificano, idratano, riepitelizzano, ammorbidiscono e levigano.

La centella stimola la produzione di collagene,un vaso protettore.

Il germe di grano aiuta dall’invecchiamento.

La rosa canina è decongestionante, astringente e schiarente, tonifica, rassoda e vaso protegge. anche i cosmetici naturali possono provocare reazioni allergiche, frequenti nei soggetti che sono allergici ai pollini, perché ne contengono diversi.

Anche di shampoo ce ne sono diversi, da quelli a base di tensioattivi leggeri, arricchiti con estratti vegetali che tonificano e rinforzano i capelli sfibrati, decolorati e resi fragili e secchi da permanenti; con estratti di noce per capelli grassi; propoli per eliminare la forfora; con estratto di miglio che contiene vitamine, fosforo, magnesio, ferro, silice e manganese. Ci sono oli nutrienti e volumizzanti, come l’olio di ricino, di cocco, di mandorle, balsami dopo shampoo con burro di karitè, ortica, aceto che nutrono, rendono lucenti i capelli.

I raggi uv stimolano la vitamina D, responsabile di fissare il calcio nelle ossa, ma bisogna stare attenti all’esposizione solare.
Quando prendiamo il sole, la pelle cambia colore, diventa più scura a causa del rilascio e della formazione di melanina, una proteina che ha la funzione di proteggere le cellule dell’epitelio dai raggi solari.
In particolare ci proteggiamo dai raggi uv, essi sono di tre tipi: i raggi uva, scuriscono i pigmenti della pelle, provocando l’abbronzatura; non ustionano ma provocano l’invecchiamento della pelle.
Poi ci sono i raggi uvc, i più pericolosi, provocano mutazioni nel dna, sono cancerogeni.
I raggi uvb, quelli che ci fanno scottare, provocano eritemi. Per difenderci dalle scottature dobbiamo usare creme capaci di schermare la nostra pelle, filtrare i raggi solari e aiutare la melanina nella sua funzione protettiva. Per chi ha una carnagione particolarmente chiara e delicata sarebbe opportuno assumere degli integratori, il betacarotene, che aiuta l’epidermide a produrre melanina.
Il betacarotene si trova molto nei pomodori, peperoni rossi e carote.

Le lampade, cosi diffuse, contengono anche radiazioni uvb per circa il 5%, molto pericolose per le conseguenze sopra già dette.
L’ esposizione al sole va fatta moderatamente, alternando sole ed ombra, soprattutto i primi giorni; usare creme doposole, applicare creme solari, soprattutto i primi giorni; bere molta acqua e mangiare molta frutta e verdura.










Contatti: info@erbecurative.com