Pelle o Cute

Erbe Medicinali (Fitoterapia)

Cura della pelle con le erbe

La pelle, o cute, è un organo costituito da tessuti aventi la funzione di rivestire il corpo, proteggendolo. È una membrana che riveste tutto il corpo eccetto quelle zone dello stesso in cui la protezione è svolta dalle mucose. Può variare dai 0.5 ai 4.5 millimetri e questo suo spessore può dipendere da vari fattori: la diversa consistenza delle parti del corpo, il luogo in cui la persona vive, l’alimentazione, ecc. perciò avremo uno strato di pelle molto spesso sulla nuca ma molto sottile sulle palpebre. 

La pelle si compone di due strati:

  • l’epidermide;
  • il derma.

L’epidermide: è lo strato più esterno ed anche quello più sottile (fra 50 e 150 micron), tranne sulle mani e sui piedi (dove arriva al millimetro). Essa è una sovrapposizione di cellule che possiamo dividere in cinque strati. Quello più profondo “strato germinativo” dove nascono le cellule cutanee dette cheratinociti che poi salgono pian piano attraverso tutti gli altri strati. Lo “strato spinoso” le cui cellule hanno delle protuberanze col compito di creare spazio fra cellula e cellula, creando così i “canalicoli” attraverso cui i liquidi giungono alla superficie del corpo. Poi ci sono  lo “strato granuloso”e lo “strato lucido” dove le cellule hanno una forma affusolata perché sono arrivate prive di nucleo. Infine lo “strato corneo” composto da residui cellulari, sarebbe in pratica ciò che noi tocchiamo. Qui troviamo anche le cellule che producono melanina e le cellule immunitarie.

Il derma: si trova al di sotto dell’epidermide, composto da tessuto connettivo, una sorta di miscela tra cellule, liquidi, fibre collagene e fibre elastiche che danno alla pelle l’elasticità. Qui si trovano le ghiandole sebacee, che producono il sebo, sostanza che serve a dare idratazione alla pelle e svolge anche funzione antibatterica e le ghiandole sudoripare che producono il sudore. Ancora nel derma c’è il bulbo pilifero che contiene la radice del pelo.

Pannicolo sottocutaneo: è un mantello di cellule adipose presente ovunque, di spessore variabile, a seconda delle razze, delle regioni corporee, dello stato di nutrizione delle persone.

Nella pelle scorrono fibre nervose con diramazioni fitte e sottilissime che  si distribuiscono in modo molto simile a quello della circolazione sanguigna. I nervi possono essere di due tipi: “fibre neurovegetative” del sistema nervoso autonomo, che si occupano dell’attività delle ghiandole sudoripare e regolano l’attività delle piccole arterie e delle vene della cute; le “fibre sensitive” rilevano le informazioni e sono responsabili del prurito. I nervi hanno forme diverse e studi recenti hanno dimostrato come tutti i tipi di terminazioni nervose entrano in gioco quando c’è una stimolazione esterna; i meccanismi di questa collaborazione non sono però ancora ben conosciuti.

La rigenerazione delle cellule: l’epidermide ha il compito di produrre cellule ininterrottamente per tutta la vita per compensare la perdita di sostanza cutanea conosciuta come desquamazione. Lo strato germinativo ogni giorno produce miliardi di cellule in ogni parte del corpo; le cellule appena nate spingono verso l’alto quelle nate prima e cosi via, passando per i diversi strati dell’epidermide, perdendo il nucleo e divenendo una nuova “tegola vuota” del “tetto cutaneo”.

La flora batterica della pelle: la pelle non è sterile e, anche praticando una corretta igiene nel corpo di una persona, sono presenti circa 10000 microrganismi per centimetro quadrato di cute. Sono di tre tipologie: micrococchi, streptococchi e corinebatteri. Se sono presenti in quantità giuste svolgono la funzione di difenderci dai batteri più pericolosi. La microflora varia da persona a persona e anche a seconda dell’età e dei diversi distretti corporei: sarà più abbondante nelle zone dove sono presenti i peli e nelle zone inguinali o ascellari (zone delle grandi pieghe) dove c’è maggiore umidità.

Come si nutre la pelle: grazie a dei piccoli vasi arteriosi che provengono spesso dai muscoli e si fermano nel derma, viene assicurato il nutrimento della pelle: così infatti l’ossigeno e le sostanze nutritive arrivano alla pelle .
Attraverso il sudore un’enorme quantità di “rifiuti liquidi” portati dal sangue viene espulsa verso l’esterno;  c’è poi un gran numero di vasi di riserva pronti a essere riempiti all’occorrenza di sostanze di scarto per trasportarle alle ghiandole sudoripare.
La cute e il sistema nervoso





Argomenti relativi a Pelle o Cute:

Acne
L' acne può manifestarsi con pustole, ascessi, punti neri e cicatrici, ed è un’infiammazione cronica dell’apparato pilo-sebaceo. Ci sono vari tipi di acne ma la forma più frequente è l’acne giovanile che insorge durante la...

Eczema
L' eczema è una dermatite pruriginosa che può essere localizzata o può diffondersi e ce ne sono diverse tipologie: Eczema da contatto che è l’affezione infiammatoria cutanea  più comune , è dovuta ad esposizione a sostanze chimiche, chim...

Eritrema
L' eritrema è un arrossamento della pelle ed è causato dal fatto che aumenta l’apporto del sangue nei vasi sanguigni. Vi possono essere cause fisiche, chimiche, infettive, emotive ma può essere causato anche da farmaci o caranze vitaminiche. A livello lo...

Ginnastica per la pelle
Facendo anche dei semplici massaggi ed esercizi adatti si possono migliorare l’elasticità e la tonicità della nostra pelle, prevenendo rughe e le altre forme d’invecchiamento. L’ideale sarebbe dedicare 10 minuti al giorno alla ginnastica facciale preferibilmente la...

Herpes genitale
L' Herpes genitale è un’infezione della cute provocata da un virus appartenente al genere Herpes simplex, lo stesso che provoca l’herpes labiale. L’herpes zoster invece, pur appartenendo alla stessa famiglia, è responsabile della varicella e del “fuoco...

Herpes simplex
L' Herpes simplex  è un virus che provoca vescicole intorno alla bocca ma in alcuni casi anche in altri parti del viso come gli occhi; della stessa famiglia è l’Herpes genitale che appunto colpisce la zona dei genitali. Di solito la prima volta lo si contrae durant...

Herpes zoster
L' Herpes zoster è una dermatosi con decorso acuto che colpisce adulti e anziani ed è conosciuto come “fuoco di Sant’ Antonio”.  Appartiene sempre alla famiglia degli Herpes virus e in particolare allo stesso che causa la varicella; infatti, pare che il...

Invecchiamento della pelle
L’ invecchiamento della pelle è un processo caratterizzato dalla minore capacità dei tessuti di rigenerarsi. Esso può essere rallentato ma non fermato attraverso alcune strategie. Durante l’infanzia, quando non ci sono ancora attività ormonal...

Protezione della pelle
La pelle ci protegge dall’ambiente circostante e non sarebbe possibile vivere se il nostro mantello cutaneo fosse danneggiato come nel caso di gravi ustioni. Ogni pezzo di cute di 1 centimetro quadrato e di 1 millimetro di spessore contiene 1 metro di canali vascolari, 4 metri di str...

Prurito
Il prutrito è una sensazione di irritazione della pelle che ci porta a grattarci insistentemente nelle zone interessate dal prurito. Esso può essere anche causato da disturbi psicologici o del fegato quando aumenta il livello di bilirubina nel sangue; pidocchi e lendini causa...

Psoriasi
La psoriasi è una dermatosi cronica non contagiosa di cui ancora non si conoscono bene le cause, spesso vi rientrano più fattori come l’ereditarietà, intolleranza alimentare, un meccanismo psicosomatico ecc. La malattia si manifesta soprattutto nell&rsquo...

Racadi
Le racadi sono un’ ulcerazione lineare della cute, di solito dolorosa, causata dalla perdita di elasticità della cute stessa dovuta a fattori fisici, chimici, traumatici ecc. Normalmente si formano nelle pieghe cutanee, dietro le orecchie, sul capezzolo, orifizio anale, nei so...

Rosacea
La rosacea è una dermatosi che colpisce soprattutto il viso nelle zone delle guance, naso e fronte. La pelle si presenta arrossata, con pustole, spesso ispessita nei tessuti, ad esempio il naso può presentarsi rigonfio e bulboso. Anche se raramente, può provocare manif...

Rughe
Le rughe sono i primi segni tangibili dell’invecchiamento ma esistono anche le rughe d’espressione che si formano su un’epidermide che, non ha perso la sua elasticità ma, a causa di alcune espressioni facciali frequenti come la contrazione della bocca, il ravvicina...

Vaporizzazione
L’uso del vapore è consigliato una volta alla settimana per la pulizia del viso e per ristabilire la giusta percentuale d’acqua oltre che per potenziare l’azione di trattamenti estetici: infatti così facendo le creme penetrano più in profondità...






Contatti: info@erbecurative.com